Questa canzone una variante alla canzone dedicata alla Fustianga.

A fustianga

Si vosi maritara la fustianga, Si volle maritare la fustianga,
ca robbe nonn avii, e dimmi la iocchi niura mia, roba non ne aveva, e dimmi occhi miei neri,
ohi robbe nonn avia, billizzi manca. roba non ne aveva, bellezza nemmeno.

S'avia robbe no mi pigghiai a tia, Se avevo roba non mi prendevo te,
ca mi pigghiai nu iurice, e dimmi la iocchi niura mia, che mi pigliavo un giudice, dimmi occhi miei neri,
ohi mi pigghiai , nu iurice, o nu nutara. che mi pigliavo un giudice o un notaio.

E pi la robbe la brutta ti pigghia. E per la roba la brutta ti prendi.
Vai pe mete iorie, e dimmi la iocchi niura mia, Vai per mietere orzo, dimmi occhi miei neri,
vai pe meti iorie e meti pagghia. vai per mietere orzo e mieti paglia.
 

previous Index next

webmaster: Alfonso Galotto agalotto@siris.it
© copyright: Canti e ballate della cultura orale rotondellese