Sempre la signora C. ci ha dato la cantilena che si recita la sera per sapere se una ragazza deve sposarsi o meno.
Questa cantilena, seguita da tre Pater, tre Ave e tra Gloria, diretta a Sant'Elena: se dopo la recitazione si sente chiudere una porta, la ragazza non deve sposarsi con l'uomo che lei ha pensato; se invece si sentono abbaiare i cani, la risposta positiva.

Sant'Elena imperatrice

Sant'Elena imperatrice, madre di Costantino imperatore,
per mare e per terra andasti, la croce santa non la trovasti;
tre palmi di terra scavasti, la croce santa trovasti.
Con gli occhi santi la guardasti, con un fazzoletto la pulisti.
Con le mani santi la prendesti, a Roma la portasti.
Sull'altare di san Pietro martire la posasti,
tre messe celebrasti, tre morti resuscitasti.
Sant'Elena con la tua santa e bella visione,
famme vire se n.n. deve sposarsi.
Se deve sposarsi, cane abbaiare, se no porta serrare.
Sant'Elena con la tua santa e bella visione dammi un segno
 

previous Index next

webmaster: Alfonso Galotto agalotto@siris.it
© copyright: Canti e ballate della cultura orale rotondellese